SOCIETÀ
  by  Published: martedì 22 gennaio 2019 16:44:26

Recanati, ecco i risultati ottenuti dalla Polizia locale nel 2018

Implementato da Connesi il servizio di videosorveglianza: novanta i veicoli sequestrati. Cerimonia a palazzo comunale in occasione di san Sebastiano, patrono del corpo

  • Foto di gruppo al termine della cerimonia
  • Un momento della cerimonia
  • La platea
  • La centrale operativa della Polizia locale
(AVInews) – Recanati, 22 gen. – Novanta veicoli sequestrati per mancata copertura assicurativa, rispetto ai 39 dell’anno prima, e 145 sospesi dalla circolazione per mancata revisione nel corso del 2018. È questo il principale risultato ottenuto grazie al rinnovamento del sistema di videosorveglianza della città di Recanati, progettato e installato dall’azienda umbra Connesi spa, reso noto lunedì 21 gennaio in occasione delle celebrazioni per san Sebastiano, patrono della Polizia locale.

La cerimonia. La cerimonia si è svolta nell’aula magna del palazzo comunale, alla presenza del prefetto di Macerata Iolanda Rolli. Oltre alla consegna dei gradi ai 16 operatori del corpo, nel corso della serata il comandante della Polizia locale di Recanati Danilo Doria ha presentato il bilancio delle attività svolte nell’anno passato. A intervenire sono stati inoltre il sindaco Francesco Fiordomo e Massimo Bartolini, amministratore delegato di Connesi spa, appaltatrice del progetto di videosorveglianza, che ha fornito impianti, attrezzature e servizio di manutenzione. Erano presenti in platea rappresentanti di Regione Marche, Provincia di Macerata, Carabinieri, Guardia di finanza e circa quaranta operatori di Polizia locale di tutto il centro Italia.

L’implementazione del servizio di videosorveglianza. La videosorveglianza – ha spiegato Doria – ha permesso alle pattuglie di avere un alleato tecnologico che consente loro di intervenire in maniera puntuale, efficace ed efficiente. L’esponenziale aumento dei sequestri di veicoli è un risultato particolarmente importante, frutto di una sinergia tra il nuovo sistema, che funziona perfettamente, e pattuglie che possono intervenire con immediatezza, correttezza e nel rispetto del codice della strada”. Attualmente sono 72 le telecamere installate di cui 67 di videosorveglianza, 3 Ocr (Optical character recognition) per il rilevamento delle targhe e 2 varchi elettronici. La nuova centrale operativa della Polizia locale è dotata di sei monitor da 50 pollici con le immagini dell’impianto di videosorveglianza in tempo reale, mentre gli agenti sono dotati di tablet collegati con un database in grado di trasmettere informazioni in tempo reale. Le segnalazioni delle Ocr, per veicoli che per esempio non hanno revisione o assicurazione in regola o sono inserite in black list, arrivano automaticamente sul cellulare degli agenti. “Negli ultimi due anni – ha ricordato Bartolini – Connesi ha implementato il parco telecamere con ulteriori trenta sparse in tutto il territorio. Il precedente sistema aveva problemi di comunicazione risolti grazie alla nostra capacità di realizzare servizi a banda ultralarga, in quanto le moderne telecamere ad alta risoluzione hanno un’elevatissima produzione di dati. I risultati sono stati talmente apprezzati che il progetto verrà esteso anche ad altri comuni del circondario per garantire la sicurezza dei cittadini”. A Recanati le telecamere hanno, infatti, permesso di individuare anche gli autori di alcuni atti di vandalismo, risultando quindi utili strumenti per le attività di polizia giudiziaria.

Le altre attività della Polizia locale. Tra i dati da segnalare, nel 2018 sono state 9.153 le sanzioni al codice della strada comminate nel territorio di Montelupone e 10.307 in quello di Recanati per un totale di 3.197 punti decurtati. Solo a Recanati sono stati 229 i posti di blocco effettuati con 1.188 conducenti e veicoli controllati. Si sono registrati 7 sinistri stradali, di cui uno mortale, nel comune di Montelupone, e 85 a Recanati di cui 33 con feriti. La polizia locale ha inoltre svolto 864 accertamenti di residenza e dei controlli per la Questura di Macerata in materia di antiterrorismo e ordine pubblico. “La città – ha commentato il sindaco Fiordomo – apprezza sempre più il lavoro della Polizia locale, donne e uomini sempre presenti, che lavorano con passione e professionalità e svolgono anche un’apprezzata attività di educazione tra i giovani delle scuole. Il sistema di videosorveglianza è il nostro fiore all’occhiello; siamo stati precursori di un nuovo modo di approcciare la tematica della sicurezza ed è un percorso che vogliamo proseguire anche nei prossimi mesi”. Nell’attività ambientale sono stati poi 343 i sopralluoghi e 59 gli accertamenti per irregolare conferimento di rifiuti. Sono state inoltre svolte le consuete e necessarie attività interforze di protezione civile, di viabilità, veterinaria e commerciale-edilizia.

Nicola Torrini


ARTICOLI CORRELATI
SOCIETÀ
Laboratori storico-artistici e scientifici rivolti a scuole dell’infanzia, primarie o secondarie - Raddoppiate le scolaresche in visita al parco rispetto...
12/04/2019 - Perugia
SOCIETÀ
Il presidente della Cei: “Il lavoro è quel cemento che ci unisce tutti e crea fraternità” - Celebrata una santa messa nelle officine dell’azienda guidata da...
12/04/2019 - Perugia
SOCIETÀ
La sala Partecipazione del Consiglio regionale, a Perugia, ha visto la presentazione ufficiale alle istituzioni umbre dell’Associazione Italia-Tibet
10/04/2019 - Perugia
ULTIME NEWS
TUTTE LE NEWS
EVENTI
La manifestazione organizzata da FareFacendo con il...
20/04/2019 - perugia
ECONOMIA
Il riconoscimento consente alla finanziaria umbra di...
19/04/2019 - perugia
EVENTI
Da mercoledì 24 a domenica 28 aprile l’evento dedicato...
19/04/2019 - cannara
ULTIMI VIDEO
TUTTI I VIDEO
ico video
A seguito dell’approvazione della nuova legge sulla legittima difesa, all’Università degli studi di Perugia si è...
19/04/2019 - Perugia
ico video
Reduci da una straordinaria vittoria contro la capolista Unione Capitolina, il capitano della Barton Rugby Perugia...
19/04/2019 - Perugia